In caricamento. Attendere, grazie
Hide page preloader

EPOPTEIA! di Hu-Be (Emanuele Sferruzza Moszkowicz)

Città Senza Barriere e B. Diritto alla Bellezza incontrano la Cultura: un progetto in cui la fragilità e le storie delle persone fragili sono la base del lavoro, un’opera d’arte che racconta emozioni, vite, speranze.

Epopteia! è l’ultima tappa di Scribblitti, serie di performance che combinano una fase di ascolto alla realizzazione di un enorme disegno a mano libera su parete, senza l’utilizzo di alcun canovaccio. Realizzato nella Sala Civica della Polveriera, Epopteia!, vero e proprio percorso di illuminazione, è un racconto vortice che raccoglie paure, sogni, dolore, speranze ed è nato dall’incontro, da novembre 2019 a gennaio 2020, dell’artista con un gruppo di “abitanti” della Polveriera. Gli oltre sessanta metri quadrati sono, prima di tutto, esperienza di consapevolezza, di presenza e di ascolto, di condivisione e di comprensione, di produzione e di strati cazione di materiali e documentazione. Corpus non esente da un certo grado di imprevedibilità, come è del resto la natura stessa di ogni esperienza autentica, inscindibile dall’opera e proiettato in ulteriori scenari.

Nell’ambito di B. Diritto alla Bellezza, progetto che immagina che l’incontro tra creatività e fragilità possa essere generativo di nuove opportunità di inclusione sociale.

Queste alcune immagine dell’inaugurazione di venerdì 7 febbraio 2020.