C’erano proprio in tanti, il pomeriggio e la sera del 5 maggio al Catomes Tot, per assistere alla narrazione di “Siamo senza titolo”, a cura delle Galline Volanti e di Reggio Città Senza Barriere, nell’ambito della rassegna di Reggionarra 2018.

Lo spettacolo ha avuto come protagonista un fantasioso personaggio, la signora Felgisbad, e delle valigie, una in particolare, vecchia e scalcagnata, da cui la Felgisbad tirava fuori storie per ogni occasione.

Nel caso particolare, in un prezioso libro contenuto all’interno di quella magica valigia, doveva proprio esserci la storia da narrare al folto pubblico di bambini e genitori convenuti .

Ed ecco partire l’invenzione scenica, dal contenuto alquanto misterioso, con la signora Felgisbad alla ricerca di un ‘idea, un’ illuminazione da scovare… fra i capelli dei bambini, sotto le gonne delle mamme…

ll Custode dei Titoli, ecco chi l’avrebbe aiutata, con la sua casa piena di titoli sbagliati, abbandonati, smarriti.

Ma quel palazzo custodiva una vera collezione di emozioni inattese, vi si custodivano linguaggi nuovi e preziosi, bastava avere il coraggio di guardare e darsi il tempo di incontrarli.

Ed ecco affiorare parole chiave per la signora Felgisbad, da custodire, tutte contenute all’ interno di valigie ciascuna accompagnata dal proprio custode, poi ecco altre valigie, quella delle storie parlate e quella delle storie disegnate, delle storie inventate e di quelle musicate.

Quando la protagonista è convinta di aver trovato il colore, il suono e l’ immagine per il titolo della propria storia, eccola  armeggiare con una scatola blu di onde in tempesta per scovarvi… solo un foglio bianco!

“Chiudi gli occhi e prova a vedere

in questo palazzo tutto può accadere”

Ecco la verità: quel palazzo non custodiva titoli, ma incontri; non bastano infatti le parole a raccontare storie, occorre saper chiudere gli occhi, rientrare in se stessi, stare in silenzio, anche danzare, ascoltare, bisogna dunque esserci, ogni giorno, semplicemente.

Esserci, semplicemente, stando insieme, come è accaduto in quell’ angolo del Catomes Tot, il 5 maggio, narratori e pubblico, per scoprire la magia di storie diverse, storie non solo di parole ma storie raccontate con puntini, con  disegni simbolici, con ritmi e musiche..

storie speciali raccontate in occasione di Reggionarra dalle Galline Volanti e dai narratori di Città Senza Barriere.

Scopri qui chi sono i nostri narratori.