L’Istituzione Scuole e Nidi del Comune di Reggio, in ottemperanza che prevedono, nelle “zone rosse” (art. 43 del DPCM 2/3/2021), per nidi e scuole d’infanzia di svolgere attività in presenza solo per i bambini con diritti speciali, ha attivato una serie di piccoli gruppi educativi. Da martedi 23 marzo, dunque, fino a 325 bambini e bambine torneranno a frequentare, sia pure con un orario ridotto, i nidi e le scuole.

La particolarità di questo percorso, attivato anche da altre Istituzioni educative della Provincia, sta nel fatto che i bambini e le bambine con diritti speciali non saranno soli al nido e alla scuola. Con loro saranno presenti fino a cinque bambini della stessa sezione, per dare piena attuazione al concetto di integrazione e di inclusione.

Questi gruppi di bambini saranno nei servizi 0-6 anni dalle 8 alle 13, con la consumazione del pranzo, considerato a tutti gli effetti un momento fortemente educativo.

L’individuazione dei piccoli gruppi, che coinvoglerà tutti i bambini e le bambine interessati, a rotazione, avverrà tramite i punteggi della graduatoria di accesso al nido o alla scuola per consentire l’equità di accesso al percorso educativo.

Il servizio, organizzato sulla base e nel rispetto di tutte le normative sanitarie nazionali di contenimento del Covid-19 e nel rispetto dei protocolli già adottati dall’Istituzione Scuole e Nidi d’Infanzia, conferma la propensione del Comune di Reggio Emilia a percorsi educativi quanto possibile in presenza. Restiamo infatti convinti, pur rispettando il significato dei LEAD, Legami Educativi A Distanza, che la relazione tra bambine e bambini sia l’espressione migliore del progetto educativo della città e la possibilità di offrirlo, anche se in questa situazione particolare, vuole essere una conferma della  volontà di riaprire i Nidi e le Scuole dell’Infanzia il prima possibile, nel rispetto delle norme e della sicurezza di tutti e tutte.

“L’inclusione, nei Nidi e delle Scuole Comunali dell’Infanzia di Reggio Emilia, – afferma Cristian Fabbi presidente dell’Istituzione Scuole e Nidi – è da sempre al cuore del progetto educativo nella convinzione che le differenze siano un valore e un irrinunciabile elemento di crescita e di umanità. Reggio Emilia è stata la prima Città in Italia ad includere i bambini e le bambine con diritti speciali nelle sezioni di nido e di scuola dell’infanzia, e questa tradizione democratica di inclusione continua ad essere declinata nelle scelte progettuali e nei percorsi di quotidianità delle istituzioni educative della città.”

Ulteriori approfondimenti sono disponibili sul sito dell’Istituzione: www.scuolenidi.re.it

Articoli simili